Holobalance ετα ελληνικά Holobalance in italiano Holobalance auf deutsch Holobalance auf niederländisch Holobalance na srpskom

Holobalance – Fisioterapista virtuale per il trattamento di disordini dell’equilibrio

Il progetto Holobalance mira a sviluppare e convalidare una nuova piattaforma basata su un assistente virtuale in grado di proporre esercizi e motivare soggetti affetti da disturbi di equilibrio. Il sistema sfrutta ologrammi, sensori e soluzioni di realtà aumentata per facilitare l’utente nell’esecuzione di esercizi specifici e personalizzati, offrendo nuove forme di interazione con esso. Questo progetto vede la partecipazione attiva e la collaborazione di gruppi di ricerca, università e aziende provenienti da Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Serbia, Svizzera e Regno Unito.

L’equilibrio umano è multifattoriale e si basa sulla complessa integrazione di informazioni visive, sensoriali, vestibolari e delle funzioni muscolo-scheletrica. Disturbi dell’equilibrio dovuti alla progressiva perdita di funzionamento delle informazioni sensoriali legate all’invecchiamento e all’incapacità di controllare i movimenti del corpo sono considerati come una epidemia globale.

Secondo la World Health Organization (WHO) circa una persona su tre oltre i 65 anni è soggetto a cadute nell’arco di un anno. Questo tasso aumenta raggiungendo due persone su tre per chi ha più di 80 anni. Le cadute possono causare lesioni, e il loro conseguente bisogno di cure mediche risulta in più del 50% di tutti i ricoveri ospedalieri correlato agli infortuni tra gli anziani. I soggiorni ospedalieri a causa di una caduta possono essere lunghi (per esempio, 20 giorni per le fratture dell’anca) e durano anche per il resto della vita del paziente (a causa della loro livello di fragilità). Inoltre, le cadute possono portare a ulteriori restrizioni in attività quotidiane causate dalla sindrome post-caduta che include immobilizzazione, depressione e perdita di autonomia. Di conseguenza, cadute e i loro danni fisici e psicologici ai pazienti possono creare un gravoso onere per la sanità e la società in generale.

Le valutazioni iniziali e gli interventi preventivi sono altamente raccomandati per mitigare i potenziali danni e costi fin da subito. The Joint American and British Geriatric Society (ABGS) così come l’Istituto Nazionale di Eccellenza Clinica (NICE) ha già pubblicato le linee guida cliniche per la valutazione e prevenzione delle cadute negli anziani. Entrambe le linee guida, ad esempio, sottolineano come i programmi di allenamento personalizzati per migliorare il tono muscolare, l’equilibrio, l’andatura e l’allenamento per il coordinamento si sono dimostrati efficaci nel ridurre le cadute. Secondo le linee guida ABGS, gli esercizi dovrebbero essere inclusi come parte di un intervento multicomponente e può anche essere considerato come un singolo intervento. Per risolvere i problemi di equilibrio delle persone anziane le linee guida NICE raccomandano programmi per l’esercizio individuali prescritti, monitorati da un professionista qualificato. Però, la disponibilità di fisioterapisti specializzati per monitorare le prestazioni degli esercizi per individuo introduce un limite a tali interventi preventivi. C’è quindi una motivazione e l’esigenza di proporre degli approcci innovativi a basso costo per introdurre gli esercizi a casa e proporre la cosiddetta “riabilitazione domiciliare”.

Attualmente, vi è una totale mancanza di soluzioni di coaching personalizzato per le persone con disturbi dell’equilibrio che sono orientate a migliorare l’equilibrio con la fisioterapia e l’aumento dell’attività fisica.

In questo progetto Holobalance H2020 si vuole sviluppare un prototipo per supportare esperti clinici nella prescrizione e monitoraggio degli esercizi di prevenzione delle cadute. La proposta prototipo fornisce programmi di allenamento individuali per l’equilibrio basati sulle linee guida NICE. Il sistema fornisce un assistente virtuale basato su ologrammi per gli esercizi di fisioterapia di equilibrio, e un modulo di motion capture che facilita il monitoraggio della corretta esecuzione degli esercizi.

L’obiettivo a lungo termine è quello di promuovere cambiamenti comportamentali che mantengano l’indipendenza e l’impegno degli utenti nelle attività fisiche e sociali. Strategie di motivazione multi livello, feedback in tempo reale, connessione online e competizione tra gli utenti e un canale di comunicazione continuo con il professionista sanitario, insieme a un gruppo di esperti di analisi visiva saranno integrati per migliorare i risultati della piattaforma.

Source: Quantitas.it

Il progetto Holobalance – Fisioterapista virtuale per il trattamento di disordini dell’equilibrio

notizia pubblicata in data : lunedì 27 maggio 2019

Il progetto Holobalance – Fisioterapista virtuale per il trattamento di disordini dell’equilibrio

Secondo la World Health Organization (WHO) circa una persona su tre oltre i 65 anni è soggetto a cadute nell’arco di un anno. Questo tasso aumenta raggiungendo due persone su tre per chi ha più di 80 anni. Le cadute possono causare lesioni, e il loro conseguente bisogno di cure mediche risulta in più del 50% di tutti i ricoveri ospedalieri correlato agli infortuni tra gli anziani.

In quest’ambito il Programma Horizon 2020 ha finanziato il progetto Holobalance – HOLOgrams for personalised virtual coaching and motivation in an ageing population with BALANCE intende sviluppare un prototipo per supportare esperti clinici nella prescrizione e monitoraggio degli esercizi di prevenzione delle cadute.

L’obiettivo a lungo termine è quello di promuovere cambiamenti comportamentali che mantengano l’indipendenza e l’impegno degli utenti nelle attività fisiche e sociali.

Il progetto Holobalance mira a sviluppare e convalidare una nuova piattaforma basata su un assistente virtuale in grado di proporre esercizi e motivare soggetti affetti da disturbi di equilibrio. Il sistema sfrutta ologrammi, sensori e soluzioni di realtà aumentata per facilitare l’utente nell’esecuzione di esercizi specifici e personalizzati, offrendo nuove forme di interazione con esso. Questo progetto vede la partecipazione attiva e la collaborazione di gruppi di ricerca, università e aziende provenienti da Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Serbia, Svizzera e Regno Unito.

È possibile visualizzare il video di presentazione del progetto (in inglese con i sottotitoli in italiano) cliccando QUI.

Source: www.promisalute.it